Una turbina trasforma la pioggia in acqua potabile

È stata chiamata “Pluvia” ed è una turbina che produce elettricità e acqua potabile dalla pioggia, candidandosi ad essere un’interessante pluviasoluzione per ottimizzare le risorse energetiche ed idriche dei Paesi in via di sviluppo.

È stata realizzata da alcuni studenti dell’Università tecnologica del Messico e produce energia idroelettrica grazie ad un efficace sistema di raccolta della pioggia posto sopra i tetti delle case, capace di recuperare e dirottare l’acqua piovana (tramite tubature o lamine di metallo modellati come una grondaia) verso la microturbina, larga 5 centimetri e alta 25 cm.

Con l’energia prodotta dalla turbina vengono ricaricate delle batterie portatili da 12 volt, utilizzate al momento opportuno per l’illuminazione e l’alimentazione degli elettrodomestici in casa.

La turbina ‘Pluvia’ inoltre migliora la qualità dell’acqua piovana. Dopo che la pioggia è stata convogliata nella microturbina, la si può dirottare verso un filtro a carbone attivo che la depura, eliminando odori, colori ed i cattivi sapori, e rendendola pronta per il consumo domestico.

Per ora il prototipo è stato applicato per la prima volta a Città del Messico presso ‘Iztapalapa’, quartiere povero della capitale messicana.

 

Fonte: ambiente.regione.emilia-romagna.it